Isolamento della canna fumaria? Necessario o no?

Pillole di Formazione – Canna Fumaria Sicura.

L’isolamento del camino/canna fumaria è un tema che trae in inganno anche gli esperti del settore.

Innanzittutto occorre fare una distinzione tra installazione esterna ed installazione all’interno di cavedio il c.d. intubamento.

Installazione esterna.

Nell’installazione esterna non ci possono esseri dubbi, è necessario utlizzare un prodotto doppia parete con isolamento in lana di roccia. Tuttavia ci sono alcune eccezioni, su impianti a gas, che permettono l’installazione di prodotto con intercapedine d’aria libero o chiusa.

Installazione all’interno di cavedio – intubamento.

Nell’installazione all’interno del cavedio, l’isolante non è obbligatorio! In questo caso occorre fare attenzione alle prescrizioni della UNI 10683 per impianti a biomassa.

Nel caso di intubamenti è necessario evitare la formazione di condense e rispettare le distanze da materiali combustibili adiacenti, per questo motivo è fortemente raccomandato l’utilizzo di coppelle in lana di roccia o fibra di vetro.

Per impianti a gas? No problem! La formazione di condensa deve essere sempre prevista.

Avviso: ci siamo dimenticati volutamente un’altra tipologia ossia l’installazione all’interno dell’abitazione. Per questa tipologia occorre una Pillola Formativa dedicata!

Consiglio dello spazzacamino: L’isolamento è la ricetta per prevenire la condensa e la formazione eccessiva di sporco. Un camino isolato mantiene la temperatura dei fumi più e garantisce un tiraggio migliore di un camino non isolato.

 

Andrea Florian –  CannaFumariaSicura.it

 

 

1 comment for “Isolamento della canna fumaria? Necessario o no?

Comments are closed.