Carbonizzato in casa: lo ha ucciso il fumo-ASCOLI PICENO

Ascoli Piceno, 24 novembre 2011 – L’autopsia disposta dal sostituto procuratore di Ascoli, Carmine Pirozzoli, ha stabilito che Giovanni Fratini è morto a causa del fumo sprigionato dall’incendio del suo alloggio.
L’uomo, ascolano di 83 anni, è stato trovato semicarbonizzato domenica scorsa in un appartamento di via Tufilla, ad Ascoli.
Non è stato ancora chiarito se l’incendio sia partito dal camino ancora acceso o da una stufa (guarda le foto). L’anziano ha provato a salvarsi uscendo dalla camera da letto, ma il fumo lo ha sopraffatto. Poco dopo è deceduto. Le ferite al capo sarebbero state provocate dal crollo del soffitto seguito al rogo.